31 Neolaureati Infermieri presso la sede di Fermo

31 Neolaureati Infermieri presso la sede di Fermo

  • Categoria: Eventi
  • Data: 26-11-2020

Discusse oggi, presso l'aula magna della Facoltà di Medicina di Fermo, le tesi di laurea in Infermieristica di 31 studenti. Le discussioni si sono svolte in videoconferenza, per le restrizioni causa covid-19.

Molte le autorità intervenute all'evento

  • Sindaco Calcinaro “Fermo ha cercato di accogliervi al meglio, ce l’abbiamo messa tutta. Alla fine di questo percorso arrivate con il sorriso. Ed è bello vedervi così, anche se non in piazza del popolo, anche se non circondati da amici e familiari. A voi il mio in bocca al lupo”.
  • l’arcivescovo Rocco Pennacchio: “Viviamo in un tempo di infermità, questa giornata non ricordatela come un giorno mutilato, diverso da come lo avreste voluto, ma come incarnato nel tempo che viviamo. L’infermiere non è chiamato solo a dare un sostegno a chi ha una patologia, ma a chi ha una sofferenza. E in questo periodo al personale sanitario è stata affidata la responsabilità di accudire ogni sofferenza, non solo i dolori. Come vescovo non posso che riferirmi alla fede. Domenica nel vangelo del giudizio universale Gesù dice ‘quello che avete fatto agli ammalati lo avete fatto a me’. Per cui ricordatevi che accudire le persone inferme è come accudire dio. È una responsabilità, ma anche un onore”. 
  • il prefetto Vincenza Filippi “Un servizio essenziale che i neo laureati daranno alla società. Mancano infermieri e medici nella nostra regione. La vostra è una vocazione, per cui posso dire solo grazie a chi da domani sarà operativo”
  • il rettore Gianluca Gregori “Come università non ci siamo mai fermati. Non era scontato. È nato un centro interdipartimentale per le mascherine chirurgiche, un centro Covid con i docenti di Medicina e tanto altro” “L’assessore regionale ci ha detto che vi sta aspettando. Il vostro contributo è fondamentale, come è stato quello di tutto il corpo docente. Vi auguro di indossare la maglietta della Politecnica e con entusiasmo con l’obiettivo di dare un servizio a tutta la comunità” 
  • e il Presidente dell'Ordine di Fermo che ha augurato loro un buon inizio di carriera infermieristica e di avere sempre bene in mente il lato etico e deontologico della professione infermieristica.

Toccante il ricordo del collega Antonino Longobardi scomparso nei giorni scorsi, da parte del Presidente di Facoltà Giampiero Macarri e del Direttore delle Professioni Sanitarie Renato Rocchi  “Un uomo che si è speso per la formazione di tanti infermieri grazie a principi etici che vi chiedo di non dimenticare mai. Il nostro lavoro è formazione, ma ha un substrato profondo ed etico. Ha ragione il vescovo, case di riposo e Rsa ospitano gli ultimi e hanno necessità di avere il supporto nostro”.

Ai neolaureati vanno le nostre congratulazioni, ed i migliori auguri per una felice profesione.

Share This

Commenti